Italy – China Project on Urban Circular Economy

I sistemi urbani soffrono per la ridotta disponibilità di energia e risorse, l’asimmetria città-campagna, l’aumento dei rifiuti urbani e agroindustriali, con conseguenze sulla qualità della vita, sulla qualità delle risorse ambientali (acqua, aria, suolo, cibo) e sulla perdita delle opportunità economiche. È urgente attuare progetti innovativi per affrontare la relazione tra ambiente, energia, acqua e risorse minerali, ridurre il carico ambientale del metabolismo urbano, comprendere la complessità dei processi di produzione e consumo urbani, migliorare l’approvvigionamento e il recupero delle risorse lungo la catena logistica, le infrastrutture di trasporto e stoccaggio, la gestione delle risorse idriche ed energetiche, la raccolta e il trattamento dei rifiuti.

La pianificazione circolare di produzione e consumo nel mega-distretto metropolitano Jing-Jin-Ji (Pechino-Tianjin-Hebei) e nella Città metropolitana di Napoli potrà identificare le opportunità disponibili (e promuoverne di nuove) per il risparmio di risorse, lo scambio di materie seconde utilizzabili, l’aumento di efficienza. Ciò richiederà modelli di prevenzione dei rifiuti, progettazione ecologica, efficienza dell’uso delle risorse, economia rigenerativa e redistributiva (industria, famiglie, infrastrutture, servizi), e coinvolgimento di stakeholder, amministratori e imprese. Il progetto svilupperà un calcolatore online di economia circolare (UCEC, Urban Circular Economy Calculator, software e database) in supporto alle politiche urbane.

Obiettivi

Obiettivo del progetto è l’uso efficiente delle risorse all’interno dei sistemi urbani. L’economia circolare, con prodotti progettati per favorire il riciclo, il riutilizzo, e la rigenerazione, si propone di sostituire i tradizionali modelli basati sullo spreco delle risorse, per far fronte all’esaurimento di queste ultime e ai problemi del aumento dei rifiuti e dell’inquinamento. Il progetto mira a modelli di sistemi urbani integrati, per trarre il massimo vantaggio dall’uso ottimale di co-prodotti, rifiuti e residui da tutti i settori metropolitani, mediante tecnologie appropriate, reti, integrazione di componenti, risparmiando così energia e risorse, affrontando il problema dello smaltimento dei rifiuti e della riduzione al minimo degli impatti ambientali della produzione e del consumo.

Risultati attesi

  • Valutazione della situazione attuale e del potenziale dei sistemi urbani in termini di modelli circolari esistenti o mancanti;
  • Identificazione di soluzioni e scenari con proposte per migliorare i progressi dei sistemi urbani verso l’economia circolare;
  • Valutazione costi-benefici ambientali ed economici delle soluzioni proposte.;
  • Sviluppo di un Calcolatore per l’Economia Circolare Urbana;
  • Rapporto di fattibilità sui processi migliorativi proposti come ad esempio la conversione dei rifiuti, il trattamento delle acque, il recupero dei materiali.

Il progetto è supportato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) su supervisione del Programma Esecutivo per Progetti Bilaterali di Alta Rilevanza in Italia e dalla Cooperazione Sino-Italiana della Fondazione di Scienza Naturali (CNSC in Cina grant No. 7171101135).

 

Timeline del Progetto

2020

Febbraio
Conclusione dell’Urban Circular Economy Calculator con la sottomissione di un articolo scientifico specifico

2019

Dicembre 
Partecipazione alla Settimana Italia-Cina dell’Innovazione a Milano e Napoli; Firma del Accordo per la costituzione del Network Matteo Ricci

Ottobre-novembre 
Scambi studenti e ricercatori tra Napoli e Pechino

Agosto
Lancio del Consorzio Matteo Ricci, 23 università italiane e cinesi diventano propulsori per scambi didattici e di ricerca

Luglio 
Kick-off meeting a Pechino, costituzione di un gruppo di lavoro presso le Università Parthenope, Ca’Foscari e la Beijing Normal University

Luglio
Workshop con la Beijing Normal University in Italia per sulle attività di didattica e ricerca congiunte

Gennaio
Pubblicazione del Primo Report con l’analisi preliminare dei settori chiave nella Città Metropolitana di Napoli

2018

Novembre
Partecipazione alle conferenze di Sanya e Macao, Mid-term review e Seminario tematico nell’ambito della Settimana Cina-Italia dell’Innovazione a Pechino e Jinan

Luglio
Kick-off meeting a Pechino, costituzione di un gruppo di lavoro presso le Università Parthenope, Ca’Foscari e la Beijing Normal University